Bandiera Europea

Giro dei Piccoli Stati d'Europa in Bicicleta

Bandiera Europea


Home

Informazioni

Protagonisti

L'Avventura

Tappe

Diario di Viaggio

Album Fotografico

Video

Sponsor

Ringraziamenti

Links

L'Avventura

Su biciclette cariche all'inverosimile, borse stipate con tutto ciò che potrebbe servire: alcuni medicinali (aspirina, cerotti, disinfettante), pezzi di ricambio per la bici, vestiti, cibi energetici (barrette, integratori e un pò di quelle bustine da sciogliere nell'acqua per quando le forze saranno ormai esaurite), l'occorrente per farsi da mangiare (fornello, tegame, posate) e sopratutto il necessario per trascorrere la notte (materassino, sacco a pelo e tenda).
Ed è così che prenderà il via la grande impresa di Gianni ed Eliano, 70 Kg, che sommati ai quasi 40 della loro inseparabile compagna di viaggio, fanno 110 Kg e vi assicuro che sono davvero tanti per percorrere gli oltre 4.000 Km previsti in soli 26 giorni. Undici i paesi che verranno attraversati Italia, Francia, Spagna, Austria, Svizzera, Germania, ma l'obiettivo primario è quello di toccare i piccoli stati d'Europa: San Marino, Città del Vaticano, Principato di Monaco, Andorra e Liechtenstein. Una lunga marcia con una media giornaliera di ben 150 Km (la lunghezza di ogni singola tappa è comprensiva di piccole deviazioni per visite a luoghi di particolare interesse geografico e culturale). Le difficoltà saranno in agguato dietro ogni angolo: le salite mozzafiato (quattro saranno i valichi sopra i duemila metri), le discese vertiginose, il rischio di cadute, i pericoli della strada, la pioggia, il vento (chissà perchè sempre contrario), il sole cocente, i calli sulle mani, la bocca secca, i crampi sempre in agguato e le pulsazioni impazzite.
All'arrivo di ogni singola tappa, ad attendere i nostri eroi, non ci saranno camere d'albergo accoglienti, dopo essere stati per 10/12 ore al giorno appollaiati sopra pochi centimetri quadrati di plastica dura e scomoda; ci sarà da sudare ancora per affrontare la notte, Gianni ed Eliano dovranno allestire quotidianamente il proprio campo, montare la minuscola tenda, srotolare sacco a pelo e materassino, cucinarsi il cibo e fare manutenzione alla loro fedele ed inseparabile compagna, prima di concedersi il meritato riposo.
Un viaggio fatto per passione, ma che li porterà al limite delle possibilità, senza nessun tipo di supporto meccanico, tecnico, logistico o organizzativo, non ci sarà alcun mezzo d'appoggio e nessuno a cui chiedere aiuto. Soli per quasi un mese, con la sola compagnia del vento tra i capelli e, all'arrivo, l'impresa programmata sarà stata davvero un'avventura.

"Il giorno più bello del viaggio è domani"

Mirco Bellucci


HTML 4.01 CSS WAI-A Web Agency di Modena specializzata nella realizzazione di siti web, registrazione nei motori di ricerca, creazione pagine Facebook, canali You Tube e campagne pubblicitarie Google Linux Apache PHP